Recco Negozi chiusi per difendere l’ospedale

Negozi chiusi a Recco, ieri mattina, dalle 10 alle 12.30, in segno di protesta contro l’ipotesi di ridimensionamento dell’ospedale cittadino. Gli esercizi commerciali hanno abbassato le saracinesche affiggendo cartelli con la scritta «Tutti chiusi per non chiudere l’ospedale». La protesta avviene in concomitanza con un incontro tra i capigruppo del consiglio regionale ed una delegazione di cittadini guidati dal sindaco Ezio Capurro.
L’obiettivo è di trovare una soluzione alternativa al progetto di ridimensionamento del nosocomio di Recco previsto dal Piano di riorganizzazione della sanità ligure approvato due giorni fa in Commissione ed in votazione domani in Consiglio regionale. I cittadini del Tigullio temono di perdere un punto di riferimento sanitario indispensabile.