Recital per le madri di Plaza de Mayo

Il dramma dei desaparecidos e soprattutto le figure delle madri, in particolare quelle argentine di Plaza de Mayo, hanno ispirato «Tango - La donna vestita di sole». Si tratta di un recital teatral-musicale scritto e diretto dal concertista e autore Davide Cavuti, che sarà in scena al Teatro Tor Bella Monaca da questa sera (ore 21, ingresso libero). Sul palcoscenico, accanto a Cavuti ci sarà Caterina Vertova. Suddiviso in quattro ritratti: «Gli Angeli scomparsi nel nulla», «Buenos Aires es mi vida», «Dall’anima» e «Le madri di Plaza de Mayo», il testo avrà un commento musicale affidato a la Grand Tango Ensemble (Antonio Scolletta e Domenico Zezza ai violini, Marcello Manfrin alla viola, Giancarlo Giannangeli al violoncello), con Paolo di Sabatino al pianoforte e lo stesso Cavuti alla fisarmonica classica, che eseguiranno musiche di Astor Piazzolla e brani di Carlos Gardel e Anibal Troilo.
«Il recital prevede l’esecuzione di alcuni dei temi più celebri del compositore argentino Astor Piazzolla e di brani di autori della guardia vejia, quali Gardel, Villoldo, Trailo, rivisitati in chiave jazzistica con la partecipazione del grande pianista Paolo Di Sabatino - spiega l’autore Davide Cavuti -. Parte del testo è tratto dal mio libro e parla del tango come un narratore violento, mai in fuga dal proprio destino. È un percorso che proietta lo spettatore nei quartieri rioplatensi, descrivendo in forma poetica, il dramma dei desaparecidos e delle madri argentine, quelle donne che il testo definisce irrequiete e instancabili alla ricerca di appelli, di figli strappati, ossessioni di ieri, ossessioni di oggi».