Il record dell’Inter è una pura formalità

La Roma è a 1.75 a Empoli (4.10) mentre il Milan è a 1.75 a Siena (5). In Uefa il Livorno è a 2.35 con l’Espanyol (2.90) e il Parma a 3.60 a Braga con lo Sporting (1.95)

Tutto regolare, parlando esclusivamente di risultati, nella quarta giornata di ritorno della serie A, fermata per un turno dopo i terribili incidenti di Catania. Delle favorite sotto la pari cinque (Inter, Roma, Milan, Fiorentina e Sampdoria) hanno onorato il pronostico. Soltanto il Palermo (1.50) si è fatto battere in casa dall’Empoli (7), così come il Torino (2), ma la sorpresa è stata minore, ha perso la sfida interna con la Reggina (4). In B ovviamente la sberla più clamorosa al pronostico è stata quella della Juve (1.35) che, fuori casa, si è fatta imporre il pareggio (4) dal Vicenza.
E domenica ecco la quinta, un’altra giornata senza anticipi né posticipi, per tenere meglio sotto controllo i balordi. Per l’Inter sarà una passeggiata, giurano gli esperti dei punti Snai che offrono i nerazzurri a 1.15 nell’incontro di San Siro contro il Cagliari (15) per quella che sarebbe la vittoria consecutiva numero sedici. Occhio quindi alla cabala davanti a un record storico. Ben più duro l’impegno della Roma (1.90) in casa del sorprendente Empoli (4.10) e tutt’altro che facile la trasferta del Milan (1.75) a Siena (5).
Intanto tra domani e giovedì torna la Coppa Uefa con le sfide d’andata dei sedicesimi di finale. Strada in salita per le due italiane rimaste in corsa, il Livorno (2.35) che riceve l’Espanyol (2.90) e il Parma (3.60) che gioca in casa dello Sporting Braga (1.95). Disco rosso per il Livorno nel passaggio del turno (2.40) contro l’1.45 degli spagnoli, mentre il Parma (1.65) è favorito con i portoghesi (2). Quanto alle scommesse per la vittoria finale, stando ai book, la coppa se la giocano in tre (Werder Brema, Siviglia e Tottenham, tutti a 5). Il Parma è a 33 e il Livorno a 100.