È record per gli scambi

Il fine settimana, a Piazza Affari, conferma il trend positivo assunto dal mercato azionario, con tutti gli indici che registrano nuovi massimi dell’anno. Il miglioramento della riunione è pari allo 0,8% per gli indici principali, ma un segnale certamente positivo è venuto dal volume degli scambi, quasi raddoppiato rispetto alle media dei giorni scorsi, con 7,1 miliardi di controvalore. Fiat ha tenuto banco, ma in negativo, dopo la decisione di Ifil (più 2,2%) di mantenere il controllo della casa torinese. Tra i bancari, segno positivo per Intesa (più 1%), San Paolo Imi (più 1,32%) e Capitalia (più 0,74%), oltre che per Unicredit (più 0,81%. Tra gli altri bancari bene quelli del risparmio gestito, con Fideuram in crescita del 3,7% e Mediolanum dello 0,84%. In rialzo gli assicurativi: Generali è cresciuta dello 0,61%, Unipol dello 0,8% e Toro del 2%. Contrastate nella seduta di giovedì si riprendono le imprese del settore energetico. Eni è salita dell’1,48%, Erg dell’1,26% ed Enel dello 0,97%. In calo le azioni dei media, con Rcs e l’Espresso che arretrano di oltre l’1,5%. Nuovo exploit di Actelios (più 10,8%). In flessione, infine, Lottomatica (meno 1,99%) e It Holding (meno 1,27%).