Record di traffici nel porto di Savona

Un tempo - neanche troppo lontano... - si diceva, a proposito del sistema dei porti liguri: «Vedrete, finirà che Genova si mangerà Savona, e i moli della Lanterna e della Torretta diventeranno un tutt’uno». Visione poco profetica, a ben guardare la verità incontestabile delle cifre. Che certificano lo sviluppo a due cifre dello scalo savonese e, sempre a due cifre, ma in calo, il movimento dei traffici sulle banchine genovesi. In effetti, nel primo trimestre di quest’anno, «grazie» anche ai problemi di informatizzazione al Vte di Voltri, per il porto di Genova si è parlato addirittura di crollo, in particolare per quanto riguarda i container. Ma anche lo scorso anno, che pure aveva visto superare la soglia di 1 milione e 800mila teus (l’unità di misura convenzionale corrispondente al contenitore da 20 piedi), non è che si potesse parlare di boom, in termini di percentuale di aumento, rispetto agli anni precedenti e, soprattutto, agli scali concorrenti. Tra i quali, adesso, pare spuntare - almeno in prospettiva, chissà - proprio Savona: a marzo, +55,2 per cento di aumento dei container, +38,8 delle rinfuse solide, +40,8 delle merci varie, oltre a +21,6 per cento del traffico crocieristico (il confronto con Genova è penalizzante), e +26,1 per i traghetti. Più o meno analogo il confronto trimestrale gennaio-marzo 2007-2008. «L'aumento così consistente dei traffici delle merci containerizzate - riconosce il presidente dell'Autorità portuale di Savona, Rino Canavese - è legato a una situazione eccezionale che si è venuta a creare con il blocco di alcuni terminal nei porti vicini. E, se non si può immaginare che la tendenza prosegua per tutto il resto dell'anno», occorre ribadire che «nel 2008 per il porto di Vado si considera una crescita dei traffici del 20 per cento e un risultato di 300mila teus», comunque molto significativo. Tanto basta per «navigare» autonomamente e felicemente nel mercato dei traffici, senza temere che il pesce grosso mangi quello piccolo. Anche perché è tutto da dimostrare, a questo punto, quale sia il pesce piccolo.