Recordati si rafforza nel mercato tedesco

Riacquistati da Ucb i diritti sulla lercanidipina

da Milano

Recordati rafforza le strategie sul proprio farmaco di punta, la lercanidipina (un antiipertensivo frutto della ricerca interna) riacquistando dalla Ucb, finora licenziataria per il mercato tedesco, i diritti commerciali di Corifeo (uno dei due marchi con cui il farmaco è venduto). L’operazione, annunciata ieri, ha un valore di 10 milioni di euro, e dà valore all’acquisizione in Germania, avvenuta all’inizio dello scorso anno, della Merckle, divenuta Merckle-Recordati. La lercanidipina pesa per il 15% sui ricavi in Germania, per il 26% sul fatturato complessivo del gruppo, che nel 2005 è stato di 576 milioni di euro; la differenza tra le due percentuali indica le potenzialità del farmaco sul mercato tedesco.
«Questo accordo è un passo importante per lo sviluppo della nostra presenza in Germania» ha detto Giovanni Recordati, presidente e amministratore delegato. L’acquisto delle attività di marketing e di vendita di Merckle GmbH fu motivata dal gruppo proprio con l’intento di dare ai propri farmaci accesso diretto (mantenendo quindi il possesso di un importante segmento della catena del valore) al mercato tedesco, il più importante mercato farmaceutico europeo, terzo a livello mondiale. «Speriamo di poter annunciare un’acquisizione nella prima parte dell’anno» ha detto nel febbraio scorso Giovanni Recordati in un’intervista al Giornale. «Il nostro bacino di espansione è l’Europa. Siamo già presenti direttamente in Italia, Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, che da soli rappresentano l’80% del mercato continentale; ora intendiamo consolidarci, soprattutto in Germania e Gran Bretagna, ma anche espanderci in Paesi dove non siamo presenti». Meno 1,42% in Borsa.