Recuperano Alitalia e Fiat

L’avvio di settimana ha visto i titoli bancari ancora protagonisti a Piazza Affari. Si ritorna a parlare di possibili nuovi merger tra i maggiori istituti, nonostante le smentite e precisazioni rese note sul finire della scorsa settimana. Sul piano prettamente borsistico è da registrare il calo di Capitalia (meno 2,1%), dopo l’annuncio di aver acquistato venerdì, a titolo difensivo, il 2,02% di azioni Intesa. Di nuovo in corsa Pop. Milano (più 3,2%), la ex Lodi (più 2,3%); è ripartita anche Mediobanca, in crescita del 3,8%, ridando fiato a Generali (più 1,8%). Sempre negli assicurativi Fonsai e Ras migliorano di quasi il 2%. I risultati aziendali annunciati ieri, hanno contribuito al miglioramento del listino. Bene Autogrill, grazie ai risultati e al giudizio «buy» dell’Ubs e di Crédit Suisse. In rialzo anche Italcementi (più 3,3%). Qualche accenno di ripresa si è notato per i titoli energetici; recuperano Alitalia e Fiat, ma volano Risanamento (più 6,7%) e Italease (più 3,8%). Gli indici All Stars e Star guadagnano intorno all’1% e raggiungono nuovi record; stesso trend per il Mercato Expandi, che ha segnato il nuovo massimo storico, a quota 10664. Scambi per 4,3 miliardi di euro.