Recuperato un cadavere nel Tevere. È di Beau Solomon, lo studente americano scomparso

Il nucleo nautico della polizia e i vigili del fuoco hanno recuperato un cadavere dal fiume Tevere. Si tratta del corpo di Beau Solomon, studente americano scomparso da giovedì

Il cadavere di un ragazzo è stato recuperato nelle acque del Tevere dal nucleo nautico della Polizia di Roma. Il corpo è stato trovato questa mattina all'altezza di Ponte Marconi, sul lato destro del ponte in direzione del mare. L'operazione di recupero ha richiesto parecchio tempo perché il cadavere era rimasto incastrato tra la vegetazione. Gli inquirenti ne stanno accertando l'identità. Si tratta del corpo di Beau Solomon, uno studente americano di 19 anni, di cui si sono perse le tracce da giovedì scorso. Il ragazzo era stato visto per l'ultima volta in un bar di via della Lungara, a Trastevere.

Il riconoscimento ufficiale sarà fatto in serata dai genitori dello studente, ma i vestiti sarebbero quelli indossati dal giovane - un paio di jeans e una t-shirt chiara - così come due braccialetti. Il corpo presenta una ferita alla testa, inferta da un corpo contundente, forse una bottiglia.

Solomon, originario di Spring Green, in Wisconsin, era arrivato da pochi giorni in Italia per frequentare un corso estivo alla John Cabot University. La sera della scomparsa il ragazzo era con alcuni amici in un bar. Quando il gruppo ha deciso di allontanarsi dal locale, il ragazzo era già andato via. L'allarme è stato lanciato solo il giorno dopo, quando Beau Salomon non si è presentato a lezione.

Nelle ultime ore parenti e amici del ragazzo hanno rivolto appelli attraverso la tv e sui social network a chiunque avesse notizie utili a rintracciarlo. I parenti hanno riferito ai media americani che qualcuno potrebbe aver rubato il cellulare e usato la carta di credito del ragazzo: "Dopo giovedì sono stati spesi 1.500 dollari".

Spinto in acqua da una persona

Solomon sarebbe stato spinto nel fiume da una persona. È quanto hanno riferito agli investigatori alcuni testimoni che hanno raccontato di aver visto il giovane sulla banchina del fiume vicino Trastevere. I magistrati procedono per omicidio a carico di ignoti.

Beau Solomon, quando coronò il suo sogno

Da bambino a Beau Solomon fu diagnosticata una rara forma di cancro e fu sottoposto a numerosi interventi, oltre che a un lungo ciclo di chemioterapia. Nel 2005 coronò il sogno di incontrare una star del football americano, il quarterback dei Green Bay Packers, Brett Favre.

Commenti

edo1969

Lun, 04/07/2016 - 19:40

Ucci ucci sento odor di risorsuccie