In recupero Il presidente Usa vola alle Hawaii e risale nei sondaggi

Messe a segno importanti, e sudate, vittorie al Congresso, Barack Obama vola alle Hawaii e torna a volare in alto anche nei sondaggi. Dopo mesi di brutte notizie, e quella che lui stesso ha definito la terribile «batosta» elettorale del due novembre, il presidente può veramente considerare meritati i 10 giorni di vacanze che, come ormai è tradizione, si godrà, sulle spiagge delle isole dove è nato, insieme alla famiglia, agli amici e ai più stretti collaboratori.
Nonostante la sconfitta elettorale, e la prospettiva dell’insediamento a gennaio di una Camera in cui i repubblicani avranno una fortissima maggioranza, Obama è infatti riuscito in queste ultime settimane di maggioranza democratica al Congresso a far approvare due importanti leggi - il rinnovo degli sgravi fiscali insieme ai sostegni per i disoccupati e l’abolizione del divieto per i gay di accesso nell’esercito - e ratificare il Nuovo trattato Start con la Russia.
Vittorie che hanno subito avuto un effetto sul tasso di popolarità del presidente che, dopo mesi di caduta libera, è risalito al 56%, secondo il sondaggio della Cnn che registra come la maggior parte degli americani sia soddisfatta della modo in cui Obama è riuscito a trovare un compromesso con i repubblicani sul pacchetto fiscale. Significativo anche che tra gli elettori repubblicani il tasso di approvazione del presidente sia risalito al 29%.