Red Bull di Vettel in pole vola Alonso ed è secondo

Il pilota tedesco conquista la prima fila nel Gp della Cina. Il ritorno della Renault. Barrichello su Brawn in seconda fila con la Red Bull di Webber. Indietro le Ferrari: Raikkonen ha l’ottavo tempo, mentre Massa è solo tredicesimo. Felipe: ho sbagliato io... 

Shanghai - Il pilota tedesco della Red Bull Sebastian Vettel ha conquistato la pole position nel Gp di Cina. Seconda la Renault di Fernando Alonso. Indietro le Ferrari: Raikkonen ha l’ottavo tempo, mentre Felipe Massa partirà in settima fila con il 13/o tempo. In seconda fila, domani, partirà l’altra Red Bull di Mark Webber e la Brawn di Rubens Barrichello. Davanti a Raikkonen partiranno anche Jenson Button (Brawn), Jarno Trulli (Toyota) e Nico Rosberg (Williams).

Griglia di partenza 1. Sebastian Vettel (Ger-Red Bull) 2. Fernando Alonso (Spa-Renault) 3. Mark Webber (Aus-Red Bull) 4. Rubens Barrichello (Bra-Brawn GP) 5. Jenson Button (Ing-Brawn GP) 6. Jarno Trulli (Ita-Toyota) 7. Nico Rosberg (Ger-Williams) 8. Kimi Raikkonen (Fin-Ferrari) 9. Lewis Hamilton (Ing-McLaren) 10. Sebastien Buemi (Svi-Toro Rosso) 11. Nick Heidfeld (Ger-Bmw Sauber) 12. Heikki Kovalainen (Fin-McLaren) 13. Felipe Massa (Bra-Ferrari) 14. Kazuki Nakajima (Gia-Williams) 15. Sebastien Bourdais (Fra-Toro Rosso) 16. Nelson Piquet (Bra-Renault) 17. Robert Kubica (Pol-Bmw Sauber) 18. Adrian Sutil (Ger-Force India) 19. Timo Glock (Ger-Toyota) 20. Giancarlo Fisichella (Ita-Force India).
Il pilota tedesco della Toyota Glock è stato retrocesso di cinque posizioni per aver sostituito il cambio: in base alle regole Fia la trasmissione deve durare per almeno quattro gare.

Vettel «Non è stato facile, ho avuto un problema. Però siamo stati veloci, è andato bene anche il mio compagno di squadra Webber. Sono molto felice, ce l’abbiamo fatto a conquistare la pole». È raggiante dopo la pole conquista nel Gran Premio di Cina il pilota tedesco della Red Bull, Sebastian Vettel. «Devo ringraziare tutti i meccanici - sottolinea l’eroe di Monza l’anno scorso nella conferenza stampa Fia dopo le qualifiche - che hanno lavorato tutta la notte e hanno fatto un gran lavoro».

Alonso «È stato un week end per ora strano. Siamo molto felici, abbiamo lavorato tutta la notte. Sono ben felice della mia prestazione e devo ringraziare il lavoro del team». È soddisfatto per la seconda posizione conquistata a sorpresa nel Gran Premio di Cina il pilota spagnolo della Renault Fernando Alonso. «Nelle prime corse - ha aggiunto Alonso durante la conferenza stampa Fia alla fine delle qualifiche - la vettura non era un disastro, è solo che non era sufficientemente veloce. A questo punto siamo più competitivi, ma dobbiamo vedere domani con il carico di benzina in gara».

Raikkonen «È andata abbastanza bene, non è andata male. Abbiamo avuto solo un piccolo problema con il cambio nella Q2, poi fortunatamente è andato tutto bene». Il pilota finlandese della Ferrari, Kimi Raikkonen, ai microfoni di Rai Due appare tuttosommato soddisfatto per il suo ottavo tempo conquistato nelle qualifiche del Gran Premio di Cina. Abbastanza soddisfatto per i miglioramenti alla sua vettura anche il campione del mondo con la McLaren Lewis Hamilton: «sono contento perchè siamo migliorati un pò, la vettura non ha un diffusore nuovo vero e proprio, abbiamo solo qualche modifica».

Massa Felipe si assume tutta la colpa per le deludenti qualifiche. «Problema tecnico? No, ho commesso uno sbaglio. Ho fatto un primo crono abbastanza buono, nel secondo ho sbagliato e non sono riuscito a stare tra i primi 10», ha spiegato a Sky. Le Ferrari sono andate meglio rispetto a ieri e Felipe Massa ammette di non essersi classificato tra i primi dieci per un suo errore. «Nella seconda tornato ho sbagliato, c’era un pò di traffico in uscita, sono andato un pò più lento di quello che dovevo e ho perso la macchina... ». «La cosa positiva - aggiunge il brasiliano - è che c’ era la possibilità di entrare nella top ten, cosa che ieri e stamattina sembrava tanto difficile...domani dobbiamo cercare di arrivare in fondo alla gara e portare dei punti a casa, non so cosa succederà ma il tentativo deve essere quello». Valutando la prestazione di Fernando Alonso, che ha usato per la prima volta il diffusore (il nuovo elemento aerodinamico usato da tre scuderie), Massa si augura di averlo presto...«già in Barhein - sostiene - potremmo riavere il Kers (il sistema che sfrutta l’energia cinetica delle frenate), dobbiamo cercare di arrivare a metà campionato con la possibilità di vincere».

Braitore  Soddisfatto del secondo posto diAlonso sulla griglia di partenza del Gran Premio di Shanghai, il direttore Renault Flavio Briatore scherza: «siamo in Cina, e anche noi abbiamo fatto un’ imitazione...». Briatore si riferisce al «diffusore», la vera novità tecnologica di questa stagione, il nuovo elemento aerodinamico che consente un miglioramento della velocità delle vetture, che per la prima volta anche la sua scuderia, dopo la Brawn GP, la Toyota e la Williams, ha montato oggi nelle qualifiche. «Devo ringraziare i tecnici - prosegue parlando con un gruppo di giornalisti nel paddock di Shanghai - hanno lavorato tutta la notte e alle sette di mattina erano già qui, abbiamo lavorato con le mani e con la lima, come si faceva una volta...in otto ore abbiamo avuto una macchina nuova». Per il prossimo futuro, Briatore promette battaglia: «è solo l’ inizio - sostiene - ora siamo tutti legali, quindi siamo legali anche noi e continueremo a cercare di migliorare la macchina...». Il leader della Renault spiega che da tempo i suoi tecnici stavano lavorando allo sviluppo anche di una vettura col diffusore. «Avevo sentito che era nell’ aria..sapete, dopo 17 anni nell’ambiente un pò di esperienza ce l’ ho...».