Redditi, ricchi e poverissimi tra editori e commercianti

Chiudiamo la serie delle pubblicazioni dei redditi dei personaggi genovesi relative al 2005 e divulgate su Internet dall’Agenzia delle Entrate con diverse categorie di professionisti.
Da una parte alcuni editori (ma non solo, anche se restano fuori nomi del calibro della famiglia Perrone, editori del secolo XIX, perché non sono residenti a Genova), due amministratori pubblici, i tre difensori civici, e due rappresentanti dei commercianti. Dall’altra alcuni segretari di partito che vivono nel capoluogo ligure.
Cominciamo da questi ultimi chiarendo subito un dubbio che potrebbe venire ai nostri lettori: Alfio Lamanna, segretario genovese del Partito Repubblicano Italiano, ex commissario del Comune di Genova e notissimo commercialista deve il proprio reddito all’attività libero professionale che lo porta ad essere uno dei primi dieci contribuenti genovesi che versano i proventi del proprio lavoro allo Stato. Ricordiamo infatti che come abbiamo fatto negli altri casi, anche questa volta abbiamo scelto - come da precise indicazioni del Garante per la privacy - personaggi pubblici di cui pubblichiamo i redditi lordi senza tenere conto di quelli d’impresa, non calcolate nella classifica.
Dopo di lui la paladina dei Verdi Cristina Morelli, oggi anche consigliere regionale, il volto del Pd in Liguria Mario Tullo, il segretario genovese della Lega Nord Edoardo Rixi, l’imprenditore e segretario genovese di Alleanza nazionale Gianfranco Gadolla e Stefano Quaranta il responsabile locale di Sinistra Democratica.
Tra gli editori, ottimi contribuenti: Edoardo Garrone e Davide Malacalza, imprenditori e finanziatori del quotidiano Corriere Mercantile, Raimondo Lagostena patron di Telegenova, Maurizio Rossi presidente e creatore di Primocanale e Walter Miscioscia editore di Radio Babboleo. Tre i difensori civici: Annamaria Faganelli, ex presidente del Tribunale dei Minori di Genova, per la Regione, Pietro Gambolato per la Provincia e Fulvio Cerofolini, ex sindaco, per il Comune. Due i manager pubblici: Claudio Gavazzi amministratore delegato della Genova Parcheggi e Pietro Da Passano presidente di Palazzo Ducale prima della Fondazione.
Infine due nomi che hanno a che fare con il commercio sotto la lanterna: da una parte Paolo Odone, presidente di Ascom e della Camera di Commercio e Patrizia De Luise, presidente della Confesercenti.
(6-fine)