Il redivivo Pat Martino celebra Wes Montgomery

Ritorna su cd il chitarrista Pat Martino, 62 anni, nato a Philadelphia in una famiglia di origine italiana. Ammirato e incoraggiato negli anni formativi da Wes Montgomery, alla cui memoria è molto devoto e al quale dedica questo cd, Martino fu operato di aneurisma cerebrale nel 1980, perdendo ogni ricordo e la consapevolezza di essere un chitarrista. Ha ricuperato tutto con grande tenacia, ripartendo da zero per quanto riguarda la tecnica dello strumento. Straordinario e commovente è stato, nel 1996, il suo primo concerto italiano a Ravenna, ancora insidiato da qualche vuoto di memoria. Adesso Martino non ha più problemi e ci regala - dopo Turnpike, il disco del ritorno, e dopo Interchange e Live at Yoshi - il suo album più intenso. Gli sono compagni Dave Kikoski, pianista eccellente e sottovalutato, John Patitucci contrabbasso, Scott Allan Robinson batteria e Danny Sadownick percussioni. Suonano 10 brani (tra i quali Four on Six e West Coast Blues di Montgomery) con Martino più che mai deciso negli attacchi, seducente nel suono e perfino migliore di prima come solista e come accompagnatore.

Pat Martino Remember (A Tribute to Wes Montgomery), Blue Note