Reed Elsevier cede Harcourt per 4 miliardi

da Londra

Il gruppo editoriale anglo-olandese Reed Elsevier ha venduto Harcourt, la divisione Usa nel settore education, a Houghton Mifflin Riverdeep per 4 miliardi di dollari. È quanto si legge in un comunicato, che conferma quanto anticipato da una fonte. La transazione avviene per 3,7 miliardi di dollari in contanti e per 300 milioni in azioni Houghton Mifflin Riverdeep.
Tony Lucki sarà presidente e amministratore delegato del gruppo che nascerà dall’aggregazione.
Harcourt pubblica libri di testo e altri prodotti dedicati agli studenti dall’età pre-scolare fino alle superiori. La divisione realizza anche materiale educativo destinato agli adulti e libri religiosi. Quest’anno Reed ha venduto gli asset internazionali di Hartcourt a Pearson per 950 milioni di dollari. Thomson, che sta procedendo nell’acquisizione di Reuters Group, ha ceduto gli asset nel settore education a una cordata formata da Apax Partners e Omers Capital Partners per 7,75 miliardi di dollari. L’anno scorso, la software house specializzata nei prodotti educational Riverdeep, guidata dall’irlandese Barry O’Callaghan, aveva acquisito l’editore Houghton Mifflin da un gruppo di private equity per 1,75 miliardi di dollari.