Un referendum sull’Ecopass? Croci d’accordo: «È già previsto»

«Sì al referendum dopo il secondo anno di sperimentazione dell’Ecopass». Edoardo Croci, assessore del comune di Milano alla Mobilità, trasporto e ambiente raccoglie l’appello lanciato dalla Lega e dal Pd, che hanno chiesto di sottoporre l’Ecopass a una consultazione popolare: «Sin dall’inizio abbiamo detto che ci sarà una forma di consultazione. Dopo un ulteriore anno di sperimentazione». E sull’efficacia della misura dice: «Da quanto hanno rilevato le centraline dell’Arpa, quest’anno è il migliore da quando si misura la concentrazione di Pm10 a Milano. L’amministrazione farà partire al più presto una campagna sui risultati della misura, che sono molto positivi». Allargare l’area del ticket d’ingresso? «Vedremo dopo aver consultato i dati». E sui proventi dell’Ecopass annuncia che «gli investimenti nel trasporto pubblico sono superiori agli incassi». «Bisogna ragionare sui dati oggettivi e non su sensazioni - avverte - proprio per questo l’amministrazione farà partire al più presto una campagna informativa». Sul fronte dell’inquinamento inoltre «quest’anno è il migliore da quando si misura il Pm10. Bisogna però ancora valutare in quale misura questo calo sia dovuto all’Ecopass o a fattori di tipo meteorologico. Proprio per questo si aspetterà di avere un intero anno di dati e in modo molto trasparente li forniremo tutti».