Refurtiva nel tunnel dei magazzini Anas

Si è conclusa con il fermo di 12 romeni e il sequestro di una pistola con proiettili e numerosa refurtiva l’operazione condotta all’alba di ieri mattina da 40 agenti della Polizia municipale di Roma, a Labaro, alla periferia Nord di Roma, all’interno dei magazzini dell’Anas da tempo occupati abusivamente. L’operazione ha permesso di scoprire che all’interno dei magazzini dell’Anas era stato scavato un tunnel sotterraneo di alcuni metri dove veniva stoccata la refurtiva tra cui numerosi utensili da lavoro, motori di imbarcazioni, compressori e generatori di corrente. L’indagine era scattata grazie alla denuncia di un cittadino romeno, presentata all’VIII gruppo della Polizia municipale di Roma, comandato da Antonio di Maggio, che era stato minacciato da uno dei suoi connazionali fermati ieri armato della pistola trovata nel covo di Labaro. I dodici romeni fermati sono stati fotosegnalati e la refurtiva sequestrata insieme alla pistola, portata a Tor Bella Monaca nella sede della Polizia municipale.