Regalava soldi ai poveri Condannato a 18 mesi il bancario «Robin Hood»

Più o meno come Robin Hood: un impiegato della Royal Bank of Scotland ha prelevato oltre sette milioni di sterline (quasi 9 milioni di euro) dalle casse di ricche società, per trasferirli in quelle di aziende in difficoltà, senza tenere un centesimo per sé. In sua difesa, il 39enne Benedict Hancock, questo il nome del singolare bancario, ha detto al tribunale londinese che lo ha condannato a 18 mesi di prigione, di averlo fatto semplicemente «perché voleva che le imprese delle quali gestiva i fondi andassero bene». Ogni qualvolta una delle società versava in cattive acque, Hancock - che lavorava per la Royal Bank of Scotland da 18 anni - prestava loro fondi presi dai conti di clienti più benestanti, facendoli passare attraverso una serie di conti civetta per far perdere le tracce. Nella maggior parte dei casi, le aziende derubate non si accorgevano nemmeno della truffa. L’inchiesta è partita quando un’azienda ha denunciato un ammanco da 5 milioni di sterline.