Regali per i piccoli? Al baby atelier dell’usato

Ottimi affari per i genitori e gran regali per i bambini: una proposta davvero geniale, valida sempre, ancor più a Natale. Da dove arriva, come funziona e, soprattutto, cosa c’è sotto?
Sono negozi fatti e finiti che mettono in vendita abbigliamento, giocattoli e tutto ciò che può servire, ma anche piacere e divertire, ai bambini. I prezzi sono vantaggiosi perché la merce è per la maggioranza usata. A presentarla può essere chiunque, ma è solo il negozio, in base a propri criteri, a decidere se accettarla o no. L’articolo considerato idoneo entra a far parte dell’offerta del baby atelier, ribassato nel costo almeno della metà rispetto al valore di listino. Una volta acquistato, il guadagno viene diviso in parti uguali tra il proprietario d’origine e il gestore, secondo il sistema del conto-vendita. Stando al giro d’acquisti e commenti, la formula pare proprio funzionare, addirittura non si capisce chi sia il più soddisfatto tra chi compra, chi vende e chi rivende.
Proprio a questo puntava Renata Monfrini quando, nel ’97, apriva il Girotondo in via Dugnani 6, zona Parco Solari. «Ho impostato l’attività cercando di renderla un’occasione sia per le mamme che hanno gli armadi pieni di cose bellissime, ma che non usano, sia per quelle che sanno quanto impegnativo sia mantenere un figlio, sia per me, che da sempre sognavo un negozio così».
Al Girotondo l’assortimento è vastissimo, spazia dal vestiario (0-16 anni), ai giochi, alle attrezzature. L’offerta si presenta in ottime condizioni tanto da sembrar nuova (in parte lo è) e non mancano le griffe. Golfini, pantaloni e scarpe intorno ai 25 euro, peluche e giochi 10-20 euro, seggioloni e passeggini a 80 euro, sci dai 60 euro. E oggi pomeriggio i bimbi, accompagnati dalle loro mamme personal shopper, sono invitati a far merenda con Babbo Natale.
Da Robadabimbi (via Pascoli 3, zona Città studi), invece, ogni giorno possono divertirsi nello spazio, pieno di macchinine, bambole e altro ancora, che correda il negozio, dove intanto mamme e nonne, zie e cugine pensano a cosa regalargli. La scelta, usata e garantita, è molto ricca, al contrario dei prezzi. Esattamente come al Piccolo Principe (via Sidoli 20, vicino a piazzale Susa) che, oltre al vestiario per i bimbi (0-12 anni), si trova anche il premaman e, nel reparto accessori, biciclette e moto elettriche a 20 euro, giochi in scatola e puzzle anche a 3 euro, culle e carrozzine dai 70 euro. Da segnalare due indirizzi ancora che, uguali agli altri nella «logica di mercato», hanno un accorgimento in più: a fine stagione i capi non venduti vengono dati in beneficenza, se il primo proprietario è d’accordo. Sono il Nascondino e Baby Boom Boutiques.