Il regalo di Natale: michetta più cara

Chiara Campo

Una brutta sorpresa sotto l’albero: dopo Natale, comprare il pane costerà di più. «Anche cinque euro al chilogrammo», ammette il presidente dei Panificatori, Antonio Marinoni. Ormai, è convinto, non rimane altra soluzione per far quadrare il bilancio a fine mese: «Ho tenuto tutti a bada per anni - spiega -, ma a questo punto è inevitabile: bisogna aumentare». Cinque euro, tranquillizza, è una spesa limite, capiterà nei negozi più cari dove già oggi un chilo di pane costa circa 4 euro e ottanta. «In media - precisa Marinoni -, ogni tipo di pane, e ce ne sono ormai più di cento, subirà un rincaro di 30-40 centesimi». La decisione, confessa il presidente dell’associazione, non è stata facile: «Ho sempre cercato di tenere a freno la categoria - assicura -, ma quest’anno hanno chiuso 37 panifici, i nostri non ce la fanno proprio più. D’altra parte, il prezzo del pane è fermo da 38 mesi».(...)