Regata speciale per i piccoli ospiti del «Gaslini»

Tra le numerose iniziative organizzate nell’ambito dell’evento «Tall Ships’races Mediterranea 2007» - dai concerti e le danze nel centro storico alle gare di calcio, pallavolo, tennis tra i vari equipaggi fino al campionato mondiale di pesto a Palazzo San Giorgio - spicca soprattutto la gita che ieri mattina si è svolta a Portofino a bordo del pattugliatore della Guardia costiera Cp 905-nave Peluso. Sull’imbarcazione hanno trovato posto 25 piccoli pazienti dell’ospedale Gaslini, accompagnati dai loro genitori, seguiti dall’Abeo (associazione di volontari il cui scopo principale è l’assistenza ai bambini affetti da patologie onco-ematologiche). La nave ha mollato gli ormeggi alle 10 e 30 dalla banchina dei Magazzini del cotone. Già altre volte la Guardia costiera ha ospitato i piccoli pazienti del dipartimento di Ematologia e Oncologia pediatrica dell’istituto Giannina Gaslini sia con gite in motovedetta sia attraverso voli in elicottero. A bordo della Nave Peluso c’erano il comandante della Capitaneria di porto di Genova Ammiraglio ispettore Ferdinando Lolli e il presidente dell’Abeo, l’architetto Angelo Ricci. L’associazione ha sede operativa presso la IV pediatria dell’ospedale Gaslini per mantenere un contatto diretto con i genitori dei bambini ricoverati e con i medici che li curano.