Regate, concerti e mostre A Rho presentato il Festival delle Repubbliche Marinare

La prima edizione ad Amalfi. Ci sarà anche la gara storica fra i galeoni

La ventottesima edizione della Borsa internazionale del turismo ha fatto da vetrina alla presentazione del primo Festival antiche Repubbliche Marinare, in calendario ad Amalfi dal 31 maggio al 29 giugno prossimo. Una manifestazione che, dopo ottocento anni, celebra un’importante pagina della nostra storia medioevale. Sostenuto dalla Regione Campania, dal Comune di Amalfi e soprattutto dall’Azienda di soggiorno e turismo dell’isola, il Festival è stato inserito fra i grandi eventi di quest’anno. L’appuntamento coincide anche con l’ottavo centenario della transazione delle spoglie di Sant'Andrea apostolo da Costantinopoli, per il cui anniversario Amalfi ospiterà la 53ª edizione della Regata storica, che quest’anno si sarebbe dovuta svolgere a Venezia.
Nelle acque limpide sulle quali si affaccia l’isola, torneranno quindi a gareggiare i galeoni a otto vogatori, che si daranno battaglia nel corso del palio remiero, tra quelle che un tempo furono le quattro Repubbliche Marinare: Amalfi, Genova, Pisa e Venezia. «Il Festival si propone di offrire ai visitatori un mix tra beni culturali, eventi musicali, bellezze paesaggistiche e naturali del territorio – spiega Guido Agliata, amministratore dell’Azienda di soggiorno amalfitana -. Inoltre, comporterà il rafforzamento dell’attrattività della Campania, di Amalfi e della Costa, con un’offerta di alto profilo qualitativo».
L’obiettivo è soprattutto quello di portare nuovi flussi turistici in questa regione del Sud fuori stagione, mettendo a disposizione degli ospiti offerte non soltanto paesaggistiche. La Regata si terrà l’8 giugno e sarà preceduta dal corteo, durante il quale sfileranno centinaia di figuranti in abiti d’epoca. Un’occcasione per rievocare storia e personaggi che contraddistinsero la gloriosa epoca delle Repubbliche Marinare.