Regate Pirelli Trionfa Fusco E Tronchetti arriva sul «Pzero»

«La qualità della nautica italiana è straordinaria, ma va aiutata: questi sono stati anni difficili e per i beni di lusso la vita è grama». Il presidente della Pirelli, Marco Tronchetti Provera, fa il punto sul mercato della nautica. E, alla presentazione del nuovo gommone «PZero 1.100», in occasione delle regate Pirelli a Santa Margherita Ligure, si augura «che il mercato possa riprendere presto». Tronchetti Provera arriva alla Casa del mare di Santa Margherita, appena sbarcato dal suo superyacht «Kauris II» ormeggiato a Portofino, a bordo dell’ultimo gioiello di casa Pirelli. Un battello pneumatico di 11 metri bianco e rosso, con i grandi cuscini che nascondono i gavoni e mimetizzano l’accesso alla cabina, con letto matrimoniale e piccolo bagno. La consolle di guida (nella foto: Marco Tronchetti Provera ai comandi) è in carbonio ed è stata disegnata dai leader delle imbarcazioni da corsa Omd. Un «giocattolo» da 162mila euro. Intanto la Coppa Carlo Negri (challenge perpetuo) è stata vinta da «Hotelplan-Spirit of Nerina» di Alberto Fusco (Andrea Ferrari al timone e Gianluca Viganò alla tattica, gruppo B). Le Regate Pirelli sono state sponsorizzate da Bmw Italia (anche con le vetture di cortesia), protagonista a bordo del maxiyacht «Bmw Drive & Sail» timonato da Mauro Pelaschier. L’equipaggio sì è aggiudicato la regata inaugurale e ha chiuso la Coppa Carlo Negri al quinto posto nella classifica generale.