«Reggio e Messina? Due cloache» E i nemici si alleano

Ogni mattina, quando aprono le finestre si vedono l’un l’altra e si guardano in cagnesco. Si detestano Reggio e Messina, due campanili separati da una striscia di mare che più blu non ce n’è un altro, due regioni a loro modo rivali. Però stavolta Reggio e Messina, ferite nell’onore, si mettono d’accordo e vanno a braccetto in tribunale per far fronte, oggi si dice class action, contro il cattivo che le ha infangate. Il cattivo di turno è un giornalista che dalle antenne de La7 ha definito «Reggio Calabria e Messina due cloache». Apriti cielo, si sono mossi subito i due sindaci, per l’occasione amicissimi, Giuseppe Scopelliti, primo cittadino di Reggio ha perfino ospitato «in casa sua» a Palazzo San Giorgio sede dell’amministrazione comunale calabrese il collega siciliano Giuseppe Buzzanca. I due Giuseppe hanno trovato un’unitaria strategia: indennizzo-risarcimento di mille euro per abitante ai danni dell’emittente. E tanti saluti alle cloache.