Reggio Emilia, esplode un palazzo: un morto

Un’esplosione, causata da una fuga di gas, ha distrutto nel primo pomeriggio una palazzina alla periferia
di Casalgrande. E' stato trovato morto dai
soccorritori l’uomo di 67 anni che abitava nella casa<br />

Reggio Emilia - Un’esplosione ha parzialmente distrutto una casa a Scandiano, in provincia di Reggio Emilia. Tra le macerie i soccorritori hanno recuperato il cadavere di un uomo, che - secondo le prime informazioni - dovrebbe essere l’unico abitante della casa, un edificio a due piani, isolato.

La vittima È costata la vita al proprietario di casa l’esplosione di una palazzina avvenuta verso le 13 a Scandiano, in provincia di Reggio Emilia. I soccorritori hanno trovato il suo corpo sotto le macerie poco fa. Si tratta di un uomo reggiano di 67 anni. Nei pressi dell’abitazione pompieri e carabinieri avevano trovato la sua auto parcheggiata, ma non avevano ancora certezza della sua morte finchè non hanno trovato il cadavere. L’edificio si trova in via Statutaria, alla periferia del comune del comprensorio ceramico reggiano. A causare l’esplosione sarebbe stata una fuga di gas.

Le cause dell'esplosione La causa dell’esplosione, secondo i primi rilievi, potrebbe essere una fuga di gas. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Reggio Emilia e una squadra da Modena. Solo ieri una esplosione a causa di una fuga di gas a Bari aveva provocato 3 vittime e 4 feriti.