La Regina dei furti finisce in cella: aveva 70 identità

Era ricercata in tutta Italia per decine di furti, con un cumulo di condanne a suo carico emesse dalle procure di mezz’Italia che superano i venti anni di carcere. Mira Stojanovic, 34 anni, nomade di origine slava, è stata arrestata dai carabinieri della Compagnia di Chivasso.
La donna, che era stata battezzata la «regina dei furti», nella sua carriera ha utilizzato almeno 70 identità diverse: ora dovrà scontare vent’anni di carcere. L'elenco delle città in cui ha messo a segno i suoi colpi, è lunghissimo: da Milano a Roma, da Savona a Civitavecchia, da Ravenna a Treviso, per citarne alcune. La sua cattura è avvenuta nel campo nomadi di Volpiano, a pochi chilometri da Torino.