«Regina Elena Chi paghiamo: Cognetti, Muti o tutti e due?»

«La commissione Sanità della Regione ha approvato in mattinata (ieri, ndr) il testo riguardante l’adozione del regolamento per l’accesso al fondo regionale per la realizzazione di progetti sperimentali per l’abbattimento delle liste di attesa. In questo contesto è opportuno dare la priorità a tutti quei pazienti affetti da patologie gravi in modo da offrire un servizio sanitario adeguato». A dare la notizia è il consigliere regionale di An Tommaso Luzzi, componente della commissione Sanità.
«Attualmente - aggiunge in riferimento alla situazione del Regina Elena - risultano in carica due direttori scientifici, Francesco Cognetti e Paola Muti. Vorrei sapere chi dei due in questo momento paghiamo come direttore scientifico e chi paga alla Corte dei Conti questa doppia nomina. A tale richiesta l’assessore Battaglia ha risposto affermando che vale la nomina fatta dal ministro della Sanità e che verrà mantenuta in servizio la Muti, non tenendo conto della decisione del Consiglio di Stato».
Luzzi ha poi chiesto alla commissione Sanità che «venga inserito urgentemente in calendario un incontro con i direttori generali delle Asl. Negli anni passati si sono regolarmente svolti incontri con i direttori generali, ora non li conosciamo nemmeno ed abbiamo la necessità che vengano in commissione a farsi guardare in faccia e a rispondere del loro operato». L’esponente di An conclude il suo intervento chiedendo «delucidazioni sul direttore generale dell’ospedale S. Camillo, su presunti sprechi e situazioni poco chiare».