Ma la Regina si rifà con un McDonald’s

L’ironia dei gestori del locale: «Peccato che la Rolls Royce di Sua Maestà non riesca a entrare nel nostro drive-in»

da Londra

Maglietta a righe rosse bianche, i capelli argentati che sbucano da sotto il berretto con il frontino rosso fuoco. «Liz» così non l'avevamo mai vista.
Non fosse per quei suoi eterni orecchini a perla e il rossetto color ciclamino che non abbandona quasi mai e che tanto s'intona con i suoi tailleurs color pastello, qualcuno ci avrebbe messo un po' a riconoscere la Regina d'Inghilterra in quell'inserviente attempata come appariva nel divertente fotomontaggio del Sun di ieri tutto dedicato a lei, la «burger Queen».
Che sarà pure a corto di soldi per rifare i tendaggi delle stanze del Palazzo, ma rimane perfettamente in grado di acquistarsi un McDonald's. Non il panino, tutto il ristorante ovviamente.
Uno dei locali della catena di fastfood più famosa del mondo si trovava infatti nel complesso appena comperato dalla Crown Estate (la società che amministra le proprietà ereditarie della Corona) nel paesino di Slough, nei pressi di Windsor, per 92 milioni di sterline. Quando è a palazzo Elisabetta è perfino in grado di vederlo, dalle finestre dei suoi appartamenti di Stato. L'insolito investimento ha fatto ovviamente la gioia dei gestori del locale. «Siamo fieri che Sua Maestà abbia scelto noi piuttosto che il Burger Ring - ha detto uno dei dipendenti - l'unico problema è che l'entrata del drive-in è un po' troppo stretta per le Rolls-Royce della Regina».
Il centro commerciale raggruppa un po' tutti i marchi più conosciute in Gran Bretagna.
C'è un enorme negozio dedicato al fai da te, numerosi centri di abbigliamento sportivo e per l'infanzia e adesso tutti si trovano sul terreno di proprietà della sovrana.
L'ipotesi di vedere un giorno Elisabetta fare il suo ingresso nel McDonald's di fronte casa rimane tuttavia per ora poco probabile. E non perché non le piacciano gli hamburger.
Si sa che in quanto a gusti alimentari la monarca non è una da troppe pretese, basti pensare che tra le sue pietanze preferite ci sono i tramezzini al cetriolo. La ragione è di tutt'altro tipo come hanno fatto notare i gestori del ristorante al giornale.
Nel locale non possono entrare gli animali. Gli amati cani Corgi di Liz che non la lasciano neppure per un momento dovrebbero perciò aspettare fuori e questo lei non lo permetterebbe mai.