Regione 1,2 miliardi per l’emergenza case

«La risposta all'esigenza di case necessita di strumenti diversificati». Per l'assessore regionale alla Casa e Opere Pubbliche, Gianpietro Borghini, è questa la ricetta per uscire dallo stallo abitativo denunciato nei giorni scorsi da Assoedilizia. «Regione Lombardia - ha ricordato Borghini - per il Programma regionale di edilizia residenziale e pubblica 2002/2004 ha stanziato circa 1,2 miliardi, di cui 810 milioni per la costruzione di 9.000 nuovi alloggi, la riqualificazione di 25 quartieri degradati e la realizzazione di 2.000 posti letto a locazione temporanea per studenti e lavoratori. Altri 310 milioni (di cui 145 per l'acquisto della prima casa per 27mila giovani coppie e 165 come fondo contributo all'affitto per 142mila nuclei famigliari) sono stati investiti invece per il sostegno alla famiglia».