Regione Aula vuota Il centrosinistra fa saltare il voto sulla cooperazione

La maggioranza che fa mancare il numero legale all’ora di pranzo scatena gli appetiti dei mal pensanti. Ma perché il centrosinistra ha abbandonato l’aula? Forse per dedicarsi alla pausa pranzo. Ieri mattina l’aula del consiglio si è improvvisamente svuotata intorno alle 13 quando si stava discutendo della legge sulla cooperazione in discussione. La Lega Nord con il Pdl e la Lista Biasotti aveva proposto un ritorno del testo in commissione per valutare di trovare un’intesa con la maggioranza e varare un testo condiviso ma al momento del voto sul ritorno del progetto di legge in commissione Pd e compagnia hanno abbandonato l’aula lasciando di stucco gli oppositori e facendo mancare il numero legale. Seduta sospesa e aggiornata a due ore dopo quando però Pdl, Lega e biasottiani hanno disertato l’aula in segno di protesta e, complice la mancanza di diversi consiglieri di centrosinistra, la pratica è stata rinviata al 12 luglio. «La maggioranza in modo vergognoso si è nascosta per non rispondere» attaccano dal centrodestra. «Approveremo la pratica il 12 luglio, tenendo conto delle osservazioni e delle critiche costruttive, senza però ritornare in commissione» è stata la risposta dell’assessore Lorena Rambaudi.