La Regione boccia il referendum sulle due Albisole

Il Consiglio regionale ligure ieri ha respinto la proposta di legge referendaria per la fusione dei Comuni di Albisola Superiore e Albissola Marina. La proposta non ha infatti ottenuto il quorum necessario dei due terzi dei consiglieri.
Tutti i consiglieri intervenuti, pur ammettendo l'esito negativo scontato della eventuale consultazione, si sono divisi sulla necessità di concedere comunque il via libera dell' Assemblea.
«Solo mille delle 5 mila firme raccolte per chiedere il referendum - ha detto Franco Orsi (Forza Italia) - sono state raccolte nel territorio interessato. Si tratta di una situazione generata da un vizio legato al procedimento legislativo regionale e dello Statuto. Inoltre, la logica dell'accorpamento risponde ad una regola di semplificazione che ha molte ragioni che, però, non ci sono ad Albisola che secondo i parametri Anci, è attualmente un Comune dalle dimensioni ideali».
Secondo Orsi, quindi, «sarebbe poco sensato mandare la popolazione a votare conoscendo l'esito scontato del referendum (uno dei due comuni si è dichiarato contrario) e si butterebbero al vento circa 250 mila euro».