In Regione è una farsa persino la crisi

La verifica di maggioranza è durata meno di un’ora. «Poi ce ne siamo andati, abbiamo abbandonato il tavolo perché le questioni che avevamo posto non sono state accolte. Era inutile proseguire». A parlare è Giacomo Conti, segretario regionale di Rifondazione. Insieme a Comunisti italiani e Unione a sinistra, aveva chiesto di ridiscutere il «metodo» seguito dalla maggioranza di centrosinistra che governa la Regione, lamentando il ruolo egemone del Partito democratico. Ma la riunione di ieri pomeriggio (presidenti capigruppo e segretari di tutti i partiti della maggioranza, oltre a Burlando) non ha portato la pace. Conti se ne è andato sbattando la porta e facendo un comunicato di fuoco. Il presiedente Burlando ha insistito perché tornasse. E alla fine (...)