La regione del Golfo tra i mercati fondamentali per il gruppo

Per Finmeccanica la regione del Golfo rappresenta una dei mercati fondamentali e per questo le aziende del gruppo saranno presenti in forze al salone Idex che si svolge in Abu Dhabi.
Del resto proprio gli Emirati Arabi Uniti sono tra i migliori clienti per Finmeccanica, considerando sia le attività aerospaziali e della difesa sia quelle civili. Per sostenere le attività commerciali nel 2008 è stato aperto un ufficio regionale, mentre diverse aziende del gruppo hanno proprie rappresentanze: è il caso di AgustaWestland, basata a Dubai, che negli Emirati ha venduto una cinquantina di elicotteri ed è in corsa per progetti relativi ad elicotteri per trasporto Vip, ricerca e soccorso, collegamento, impiego navale.Ansaldo Energia è invece presente in Abu Dhabi da anni.
I programmi in corso negli Emirati Arabi Uniti sono numerosi e riguardano i sistemi elettronici e l’armamento di unità navali (Selex Sistemi Integrati ha una joint venture in Abu Dhabi, la Adsi, con un partner locale), i sistemi satellitari per telecomunicazioni, i velivoli da addestramento, gli aerei da trasporto militare C-27J e da pattugliamento marittimo Atr-72, i mezzi blindati (ad esempio la Centauro di Oto Melara), i sistemi missilistici antinave (come il Marte di Mbda), gli apparati per lo sorveglianza e la sicurezza. E ci sono opportunità anche per Ansaldo Sts per i sistemi di segnalamento e sicurezza. Alenia è impegnata nelle discussioni su un programma per 48 aerei da addestramento e attacco leggero Alenia Aermacchi M-346 Master: dopo che gli Uae hanno annunciato la scelta dell’aereo italiano, nel 2009, non si è arrivati alla firma del contratto e i concorrenti sono così tornati a farsi sotto. La partita però non è perduta.
Anche in altri Paesi del Golfo ci sono programmi in corso e prospettive interessanti. Ad esempio l’Arabia Saudita sta ricevendo 72 cacciabombardieri Eurofighter Typhoon (la quota italiana è di quasi il 36%) e potrebbe ordinarne ancora, mentre il velivolo interessa anche l’Oman. Ed entrambi i Paesi hanno bisogno di nuovi aerei da addestramento avanzato.
Molti dei governi membri del Consiglio di cooperazione del Golfo stanno acquistando o prevedono acquistare elicotteri militari di diverso tipo e c'è interesse per sistemi di difesa antiaerea e antimissile nonché per satelliti per comunicazioni militare e per la sorveglianza terrestre.
Per non parlare del boom della aviazione commerciale e civile, che ha portato alla realizzazione di nuovi aeroporti, con relativi sistemi radar per il controllo di un traffico aereo sempre più intenso. E le aziende di Finmeccanica prendono parte alle gare indette in tutti questi settori.