Regione I soldi degli oratori finiscono ai centri sociali

Gli oratori? Quelli veniva bene finanziarli un anno fa quando serviva il sostegno del mondo cattolico per vincere le elezioni regionali e per sensibilizzare i «cattoelettori» ad un voto a sinistra pareva molto utile presentarsi insieme all’Arcivescovo Angelo Bagnasco a tagliare nastri nelle sedi parrocchiali appena intonacate e spiegare come la Regione fosse sensibile a realtà di aggregazione sociale storiche come quelle gestite dalla Chiesa. Ora l’oratorio sembra già roba desueta che non ha più senso sostenere: meglio, quei fondi, dirottarli verso nuove esperienze di aggregazione giovanile. Quei (...)