La Regione Liguria «in campo» alla vetrina mondiale del fiore

Dopo cinque anni torna Euroflora, e la manifestazione, in programma da venerdì 21 aprile a lunedì primo maggio, vedrà una rinnovata ed estesa «Area liguria». L'iniziativa è stata presentata nella sede della Regione di piazza De Ferrari alla presenza degli assessori regionali Franco Zunino (Ambiente), Margherita Bozzano (Turismo), Renzo Guccinelli (Sviluppo economico) e del segretario generale di Unioncamere liguri, Guido Molinari. La Regione ha infatti nuovamente affidato a «Unioncamere Liguri» l’incarico di organizzare lo spazio riservato al territorio all’interno della prestigiosa vetrina internazionale del fiore. Giorgio Marziano è il coordinatore del Comitato organizzatore che oltre Unioncamere vede coinvolti quattro assessorati regionali, associazioni di categoria e molti operatori. Tremila metri quadrati al coperto oltre ai 2mila metri quadrati esterni, tutti localizzati nell’ambito del Padiglione C della Fiera di Genova. Internamente sarà riprodotta «una sorta di anfiteatro, con il nostro territorio da Sarzana a Dolceacqua» come ha spiegato Marziano. All’esterno invece saranno diverse le aree di interesse. Sicuramente particolare l’allestimento che evoca le tipiche fasce liguri. Informazioni e suggestioni anche sul Parco di Portofino e quello della Val D'Aveto. Spazi riservati anche alle Organizzazioni per la valorizzazione delle Dop liguri, tra cui quella dell’olio extra vergine. La vastità di «Area Liguria» - che vede il coinvolgimento di 290 aziende della regione - rispecchia l’importanza della produzione floricola ligure a livello nazionale. Il fatturato regionale rappresenta infatti l’82 per cento di quello di tutta la penisola . La partecipazione di diversi assessori, come ha precisato l’assessore Bozzano, sottolinea l’importanza dell’intesa fra diversi settori che è alla base di questa manifestazione. Inoltre la collaborazione con la regione Emilia Romagna finalizzata a promuovere il progetto «Ospitalità nei Borghi» è giudicato un esempio di attività interregionale che sta molto a cuore alla giunta ligure.