Regione: la Lista Storace si trasforma in movimento

La Lista Storace dopo la sconfitta alle elezioni regionali si trasforma in movimento. Nome e simbolo sono già stati depositati. Si chiamerà «Iniziativa democratica-Movimento per il Lazio».
Spiega Roberto Litta, uno dei coordinatori dell’ex Lista Storace: «Alle ultime elezioni regionali Alleanza nazionale è calata di un punto percentuale, noi invece abbiamo preso il 7,2 per cento dei consensi. Siamo il frutto dell’aggregazione di culture diverse. Con 200mila voti e quattro consiglieri eletti abbiamo dimostrato di attrarre consensi e di saper pescare nell’area dell’astensione». E fa un ragionamento: «Nel Lazio abbiamo vinto in quattro province ma la botta negativa a Roma città è stata tale da determinare la sconfitta. Vuol dire che per le Politiche ma anche per le Comunali del 2006 la partita è ancora tutta da giocare».
«È ancora possibile - aggiunge Roberto Litta - che dei cinquanta parlamentari eletti nel Lazio metà vadano alla Casa delle libertà e metà al centrosinistra. Se saranno trascurati il patrimonio e l’esperienza maturati con la Lista Storace, il centrodestra rischia una nuova débâcle».
Il battesimo ufficiale in due riunioni: quella di oggi, alle 17 e 30 alla Sala Raffaello, in via Terni 94, e quella del 21 giugno alla quale è prevista la presenza del ministro della Salute Francesco Storace.