Regione, lite sulla sanità La Lega: «Fuori le lobby»

Ha avuto un fuori programma inatteso, ieri mattina in consiglio regionale, la presentazione del Documento Programmatico da parte di Formigoni: l’alzata di scudi della Lega, arrabbiata per essere stata stoppata in sede di giunta nella riorganizzazione della sanità «dove vogliamo stroncare le lobby». «Non finisce qui - ha promesso l’assessore Cè -, Abelli ne fa una questione di potere». E intanto la Margherita accetta la richiesta di collaborazione del governatore.