Regione, il Pd occupa anche il gruppo misto

Cosa è urgente per la Regione Liguria? Permettere a Fabio Broglia di diventare capogruppo del gruppo misto. Il presidente dell’assemblea legislativa Giacomo Ronzitti, uno che applica il regolamento con il rigore che si deve alle tavole della legge, stavolta ha accettato di convocare in via straordinaria e urgente la giunta per il regolamento. Che ieri si è dovuta riunire per dare il via libera a una nuova norma che verrà sottoposta oggi all’approvazione del consiglio. Finora il gruppo misto eleggeva il proprio capogruppo a maggioranza dei consiglieri, poi magari capitava anche che, per consuetudine, venisse organizzata una rotazione ogni sei mesi. Ora accade però che Fabio Broglia, eletto nell’Udc, poi diventato folliniano creandosi il gruppo dell’Italia di Mezzo con la partecipazione di Luigi Patrone, sia rimasto unico rappresentante di un partito che non esiste. E che quindi sia stato costretto a confluire nel misto, come gli è stato imposto da un ineccepibile presidente Ronzitti. Per la prima volta «orfano» di una poltrona da capogruppo, vorrebbe ora rifarsi. In realtà Broglia sarebbe anche un esponente Pd, addirittura membro eletto dell’assemblea regionale del partito, ma chiaramente non potrebbe certo aspirare alla carica di rappresentante del Pd in consiglio. E così prova a prendersi quella di Roberta Gasco, mentre il neo commissario regionale dell’Udeur, Roberto Cifarelli, si augura che sia solo «un incidente di percorso». La modifica al regolamento che Ronzitti ha chiesto di votare con urgenza è quella che prevede che la nomina del capo del gruppo misto, solo del gruppo misto e non di altri gruppi, sia fatta all’unanimità. Questo perché la Gasco era stata nominata a maggioranza (anzi, all’unanimità dei presenti perché Broglia era assente). Così facendo, l’unanimità non potrà esserci e a Ronzitti «toccherà» imporre una rotazione che parta dal consigliere più anziano. Broglia, naturalmente. A rigor di regolamento, ineccepibile. Proprio come il presidente Ronzitti, che dopo essere stato «costretto» a togliere il gruppo personale a Broglia sarà ora «costretto» a dargli la guida del misto. Con urgenza, perché i problemi della Liguria sono questi.