La Regione si fa bella con la legge che non c’è

I manifesti della Regione affissi dappertutto in questi giorni per esaltare l’eccezionale, straordinario, magnifico successo (presunto) conseguito dal centrosinistra al potere in Liguria in materia di taglio delle tasse e dei precari violano sfacciatamente la normativa in materia di comunicazione politica, ma - fatto ancora più grave, se possibile - danno per acquisite leggi regionali non ancora approvate, e quindi fanno informazione non veritiera e fuorviante. Il tutto a spese dei contribuenti, che si vedono bombardare - coi soldi pubblici - da messaggi di pura propaganda politica, inammissibili in piena campagna elettorale. (...)