Regione: su Tor Valdaliga evitato il confronto in aula

Cominciano a venire al pettine i nodi delle politiche ambientali della giunta Marrazzo e le contraddizioni soprattutto in materia di sviluppo energetico e protezione dell’ambiente. In questo ambito, Stefano De Lillo, vicecapogruppo di Forza Italia alla Regione ha dichiarato: «Avevamo chiesto col capogruppo Desideri di dedicare a Torrevaldaliga una seduta speciale del Consiglio regionale: in questa sede, pubblica, democratica, si sarebbe potuto discutere in maniera trasparente la conversione della centrale Enel nei particolari, a cominciare dal minore inquinamento del carbone rispetto agli idrocarburi. Il centrosinistra regionale ha preferito invece evitare il confronto aperto per usare pregiudizi e disinformazione come strumenti di battaglia elettorale, dando apparentemente ragione ai no-coke e agli ambientalisti salvo poi tradirli a elezioni politiche concluse. Questa non è gestione dell’opinione pubblica ma un modo di scavare fra istituzioni e cittadini un fossato che isola sempre più il palazzo del potere».