La Regione «suona» i pirati musicali con i Negramaro

La Regione dichiara guerra culturale a chi scarica musica e film da Internet. Ecco i Negramaro, Elisa, Tiziano Ferro, Gabriele Salvatores protagonisti di una serie di spot che saranno trasmessi nei cinema e sulle tv lombarde, per dissuadere i giovani dalla pirateria. Il ritornello è «Come ti suona una vita senza musica», la trama immagini che scorrono sul monitor di un computer e gradualmente si dissolvono fino a scomparire. I filmati, presentati al Pirellone, debutteranno durante la rassegna «Arrivano i film» di Cinema ragazzi, così da poter raggiungere immediatamente il pubblico più a rischio di reato. Nel piano di lavoro c’è anche la collaborazione con Pubblicità progresso. L’obiettivo è tutelare i giovani artisti, che sono i più danneggiati dai pirati che scaricano su Internet. «Si pensa di colpire le grandi industrie discografiche, ma non è così. Il vero danno è che vengono decurtati i fondi per investire nei nuovi talenti» spiega l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Zanello, convinto che gli spot tutelino le produzioni locali.