La Regione trova casa ai teatri «senzatetto»

Nove le compagnie che hanno vinto il contributo economico

Sotto l'albero hanno trovato un bel regalo: sono 9 le compagnie teatrali milanesi e lombarde che per Natale si sono ritrovate un po’ più ricche. Merito del progetto Tre - Esperienze teatrali di residenza, della fondazione Cariplo che ha messo a disposizione un milione e mezzo di euro per sostenere l'attività delle compagnie teatrali emergenti. Così c'è chi si potrà finalmente permettere una residenza e chi potrà far partire una vera stagione.
Il progetto, che si articola in tre anni e prevede finanziamenti dai 150 a i 300mila euro, parte da un censimento che ha rilevato come dal 1995 siano circa un centinaio le nuove compagnie teatrali. Alcune stentano ad affermarsi o non riescono ad imporre i propri progetti nei circuiti tradizionali: ma quest'anno per nove dei 20 progetti selezionati, la strada della ribalta si annuncia in discesa, almeno un po’. Le compagnie che hanno ricevuto «l'aiutino» sono di Brescia, Bergamo, Varese, Lecco, Pavia, Vimercate, Cusano Milanino e Bollate.
La bresciana «Idra - Indipendent Drama» è già pronta a partire con uno spettacolo di fiabe per adulti, Fiabe e contaminazioni, in scena dal 13 gennaio negli spazi di via Tosoni. Da Dalmine muoveranno invece i giovani artisti di «Qui è ora» per attivare una produzione teatrale in calendario in autunno, mentre il 21 marzo sarà aperta la nuova residenza teatrale. Scarlattine Teatro avrà da giugno una nuova sede a Campsirago, ma i nuovi soldini servono anche per On war in calendario il Giorno della memoria, mentre il 3 febbraio, va in scena per i più piccoli Una strada nel bosco. Fra le idee premiate, anche quella dietro le sbarre del carcere di Bollate dove da oltre 5 anni opera la compagnia In-stabile: debutto a febbraio con Psycopathia Sinpathica. Ha scelto invece la torre di un vecchio acquedotto la compagnia di Cusano Milanino «Aia Taumastica»: i restauri si concluderanno il prossimo autunno. Della produzione dell'associazione teatrale «Delle Ali» di Cassano D'Adda è stato scelto il progetto per la realizzazione della residenza Textura: dal'8 al 10 maggio si parte con festival di Poesia. Nell'Oltrepo è stato Motoperpetuo ad aggiudicarsi «l'aiutino» con cui a novembre è stata inaugurata la residenza di via Campari 27 a Pavia. Gennaio è dedicato a reading di Poesia Sonora. A Varese invece i «primi della classe» sono stati in due da Gallarate i Dioniso in A8 e da Cazzago Brabbia l'équipe di Arteatro che potrà crearsi una residenza nelle storiche dimore dei «Giazer».