Il regista Calopresti «Io, Mimmo e l’arte di Mimmo»

Un'opera inedita di Depero è stata trovata scartabellando e riorganizzando il poderoso archivio storico del Touring che ha appena riaperto al pubblico e che per tre anni sarà consultabile alla biblioteca della Triennale. Con Boccioni, Cappello, Dudovich, anche il futurista Fortunato Depero è stato intelligente illustratore e grande rinnovatore della grafica italiana e, come tale, chiamato dal Touring Club Italiano a impreziosire le pagine delle sue pubblicazioni: tra i disegni, illustrazioni e schizzi di Depero è stato ritrovato anche un album di fotografie, un originale volume in cartoncino grigio che raccoglie scatti che ritraggono il lavoro dei legnaioli. Ciascuna stampa fotografica è incorniciata da didascalie e decorazioni eseguite ad acquerello e china secondo il leggendario stile di Depero, incisivo e inconfondibile. Il fatto non deve suscitare meraviglia: siamo infatti di fronte a un archivio, quello storico del Touring, di antico lignaggio (nasce nel 1894) e di grande vastità. Il patrimonio comprende guide, carte geografiche, fotografie, pubblicazioni, dépliant, riviste: sono oltre settantaseimila le pubblicazioni raccolte, con una sezione di testi antichi (libri geografici del Sei-Settecento), una sulla letteratura di montagna, una di geografia umana e poi ancora diecimila carte ed atlanti raccolti dall'Ottocento ad oggi, documenti utili per realizzare negli anni le varie produzioni del Touring Club Italiano, mappe dell'Italia e del mondo, carte topografiche dal Seicento ai giorni nostri. Da non dimenticare la fototeca, ovvero la raccolta di foto di cui il Touring è oggi depositario e che deve le sue origini alla sensibilità di uno dei suoi più importanti fondatori, il velocipedista e speleologo milanese Luigi Vittorio Bertarelli. Ora il centro documentazione del Touring Club, appena riorganizzato dalla recente catalogazione informatica, ha trovato una nuova casa: dalla vecchia sede di via Adamello si sposta per tre anni nella Biblioteca del Progetto della Triennale, secondo un accordo che sarà ufficializzato questa mattina da Roberto Ruozi e Franco Iseppi, rispettivamente presidente e vicepresidente del Tci, insieme a Davide Rampello, presidente della Triennale di Milano. Oltre all'inedito album fotografico di Depero, il pubblico potrà conoscere e consultare (dal martedì al venerdì dalle 10.30 alle 18) tutto il materiale prodotto dal Touring: l'archivio storico, il ricco archivio fotografico.