Un regista «divertito»

Da sette anni in Italia, Livio Pistol è un trentenne che viene dalla Romania. Ruolo nel rettangolo verde: centrocampista, il regista della squadra. La prossima partita sarà contro il Salvador: «Ci divertiremo: nel calcio non sai mai come va a finire», spiega lui che con poco più di una dozzina di amici partecipa da cinque anni al torneo delle squadre degli stranieri a Milano. Non c’è sempre tempo per gli allenamenti («Lavoriamo sempre tanto», dice), ma molta intesa: «Ormai abbiamo tutti superato i trent’anni e ogni tanto ci manca il fiato. Ma giocare è un bel divertimento e un modo per stare insieme in modo sano». Aggiunge: «Anziché andare a rubare, corriamo dietro a un pallone». La battuta ha il tono ironico di chi prende in giro se stesso ma un po’ anche noi.