Il regista italiano «Mi dispiace, mai avuti tanti consensi»

«Mi dispiace che il film non abbia avuto nessun riconoscimento anche perché la reazione del pubblico e della stampa a livello nazionale e soprattutto internazionale è stata estremamente lusinghiera ed entusiastica, mai come per questo film». Sono le dichiarazioni a caldo di Marco Bellocchio, raggiunto telefonicamente dall’Ansa, sul risultato della 62/a edizione del Festival di Cannes che si è chiusa ieri sera senza premi per il suo film «Vincere», dedicato alla storia del figlio segreto di Benito Mussolini. «Ora il film - ha aggiunto il regista de «I pugni in tasca» - sta avendo una risposta molto positiva e sta suscitando un dibattito straordinariamente vivace e noi faremo il possibile per sostenere il film in sala». Dopo i verdetti Asia Argento, componente della giuria, si è limitata a dire: «Di “Vincere” di Bellocchio abbiamo parlato una volta e anche bene. Tutto qui». Ma c’è un film rimasto fuori per il quale è dispiaciuta? «No».