Registi e attori visti da vicino

Vizi e virtù, grandezze e debolezze di registi e attori. Visti da vicino. Ne parlerà Maria Grazia Bevilacqua, giornalista e critica cinematografica, domani a Santa Margherita Ligure. Location? Villa San Giacomo, la dependances di Villa Durazzo Centurione che il Comune di Santa Margherita Ligure ha appena restaurato in onore alla bellezza del Parco, membro del circuito dei «Grandi Giardini Italiani». L'appuntamento è parte di un ciclo di iniziative ludico-culturali promosso dal Circolo «Amici di Santa Margherita Ligure e del Tigullio» e inaugurato il 23 febbraio con l'ascolto di «Concerto per pianoforte in maggiore, Op.151: Gruss and en Rhein» di Ferdinand Ries e «Concerto in re maggiore, Op.283, per flauto e orchestra» di Carl Reinecke. «Due musicisti vissuti negli anni dei mostri sacri: Ries fu un pianista discepolo di Beethoven, Reinecke un concertista seguace di Schumann. Ero certo che chi non li conosceva ne sarebbe rimasto entusiasta», spiega il presidente di questo Circolo fondato nel 1947 dall'annalista Attilio Regolo Scarsella e onorato da Camillo Sbarbaro, Vittorio G. Rossi e Salvator Gotta. Lui si chiama Ezio Piola, è cultore di Mozart, proprietario di un audioteca con 38.000 compact disc ma soprattutto direttore artistico di «Musica in Villa», festival ligure di musica classica e cameristica. Dopo i primi due salotti l'associazione diversificherà i contenuti dei propri incontri: «Desideriamo far cultura a largo spettro, spaziando dal cinema alla storia, dalla musica alla letteratura». Il 16 marzo il Prof. Marcello Vaglio condurrà «La nuova edizione dell'epistolario leopardiano curata da Rolando Damiani».