A regola d'arte:il successo di Filo

A regola d'arte: questo il tema che ha sostenuto, come una trama solida ed elegante, la 36ª edizione di Filo, il salone internazionale dei filati, organizzato da AssoServizi Biella al Palazzo delle Stelline, nel cuore di Milano. Positivo il bilancio della manifestazione, che ha confermato stabile il numero degli espositori e dei visitatori - attestati a 2.500 -,riflettendo una tendenza ormai consolidata negli anni. E oggi Filo, che rappresenta uno dei primi anelli della lunga catena tessile-abbigliamento, vuole farsi promotore di una ritrovata collaborazione lungo tutto il percorso della filiera. «É un vantaggio competitivo di grande importanza per il made in Italy - spiega Marilena Bolli, presidente dell'Unione industriale biellese - per ciò che rappresenta nell'economia italiana e per le possibilità di sviluppo del nostro Paese». Dal filato all'abito in vetrina, il percorso non si interrompe mai: «I materiali sono la base della creatività - racconta lo stilista Martino Midali - : nell'abbigliamento un filato perfetto è il punto di partenza per costruire una bella forma, che vesta la donna con eleganza e praticità in ogni momento della giornata».