Regole Così si possono evitare i «bidoni»

Saldi e promozioni sono una buona occasione per risparmiare. Ma è necessario prestare un po’ di attenzione per non incorrere in cattivi affari. Ecco una piccola guida messa a punto con l’aiuto dei tecnici di Altroconsumo.
Primo, controllate il cartellino: dev’esserci il prezzo originale, la percentuale di sconto e il prezzo finale scontato.
Attenzione alle etichette: quelle di origine ci permettono di risalire al produttore, quelle di contenuto garantiscono la composizione del prodotto e le modalità di lavaggio per evitare rischi nella manutenzione.
Non fermatevi al primo negozio: anzi, se possibile, fate un giro di ispezione prima dell’inizio delle svendite per verificare i prezzi e compararli, magari fotografando quello che vi interessa.
Diffidate dei saldi superiori al 50%: probabilmente si tratta di merce invenduta da anni.
Conservate lo scontrino fiscale: il negoziante è tenuto a cambiare eventuali capi difettosi così come ad accettare pagamenti con carte di credito.
Salvo casi eccezionali, il negoziante non può impedirvi di provare la merce in vendita, abiti o scarpe che siano.
Infine in caso di anomalie o problemi, potete rivolgervi ai vigili urbani o a un’associazione di consumatori.