Regole nelle varie province

Nell’ambito delle competenze, riconosciute dalla normativa regionale in materia di caccia le quattro amministrazioni provinciali liguri si sono espresse deliberando integrazioni al predetto documento dettando puntuali regolamentazioni dell’attività sul territorio di loro competenza.
IMPERIA. Caccia alla stanziale è consentita fino al 11 dicembre il mercoledì, sabato e domenica. Dal 14 dicembre al 31 gennaio è consentita la caccia al fagiano maschio il mercoledì, sabato e domenica. L’abbattimento del gallo forcello è consentito soltanto nel comprensorio alpino.
Caccia alla selvaggina migratoria: fino al 28 settembre si potrà praticare in forma vagante e da appostamento il mercoledì, sabato e domenica; dal 1° ottobre al 30 novembre è consentita il mercoledì, sabato e domenica in forma vagante e da appostamento, lunedì e giovedì solo da appostamento. È vietata la caccia allo «scaccio» fino al 30 novembre; dal 1° dicembre al 30 gennaio è consentito lo scaccio alla selvaggina migratoria per 3 giorni a scelta esclusa la domenica. È sempre vietato durante la caccia allo «scaccio» disturbare la selvaggina con mezzi non conformi all’attività venatoria.
Dal primo dicembre al 30 gennaio la caccia è consentita sia da appostamento sia in forma vagante con l’impiego di cani per complessive tre giornate settimanali a scelta del cacciatore esclusi i martedì e venerdì. La caccia al cinghiale è consentita secondo le modalità di cui allo specifico regolamento provinciale fino al 18 dicembre. La caccia alla lepre è consentita mercoledì e domenica. Fino al 19 novembre i non residenti nella provincia non potranno esercitare la caccia alla selvaggina stanziale il mercoledì.
SAVONA. La caccia si chiuderà il 31 gennaio secondo le disposizioni contenute nel calendario regionale. Fino al 19 novembre la stanziale potrà essere cacciata giovedì, sabato e domenica. Dal 20 novembre all’11 dicembre tre giornate a scelta, dal 2 ottobre al 30 novembre la caccia è consentita per ulteriori due giornate settimanali alla selvaggina migratoria solo da appostamento raggiunto e lasciato con il fucile scarico e nel fodero e il cane al guinzaglio. Tra il 1 dicembre e il 30 gennaio, sia da appostamento sia in forma vagante, la caccia è consentita secondo quanto disposto dal calendario venatorio regionale. Tra l’11 e il 30 dicembre è consentita la caccia al fagiano maschio.
Nel comprensorio alpino della provincia caccia alla stanziale e alla migratoria il mercoledì, sabato e domenica. Dopo il 19 novembre è fatto divieto per coloro che usufruiscono della giornata di mercoledì per la caccia alla stanziale in provincia di esercitarla nella giornata di giovedì ivi compresa la caccia alla beccaccia. La caccia al cinghiale è consentita fino al 19 dicembre e comunque sino al raggiungimento del contingente previsto dal piano di abbattimento. La caccia al capriolo è esercitata lunedì, giovedì e sabato. La caccia alla lepre è consentita ai soli cacciatori residenti nelle province in cui tale caccia è permessa e non oltre il 27 novembre.
GENOVA. Negli Atc GE 1 e 3 caccia alla lepre il mercoledì, sabato e domenica fino all’11 dicembre. Nell’Atc 2 di Genova caccia alla lepre per due giorni a scelta tra mercoledì, sabato e domenica fino all’11 dicembre. La caccia al cinghiale terminerà il 18 dicembre fatto salvo il disposto dell’art. 34 della l.r. 29/94. Tra il 1° ottobre al 30 novembre la caccia alla sola selvaggina migratoria è consentita su tutto il territorio della provincia fermo restando il silenzio venatorio di martedì e venerdì per ulteriori due giornate a scelta del cacciatore solo se praticate da appostamento.
L’esercizio venatorio da appostamento fisso con uso di richiami vivi è consentito fino al 31 gennaio. L’esercizio da appostamento fisso senza uso di richiami vivi e la caccia da appostamento fisso in forma tradizionale al colombaccio sono consentite dal 1° ottobre al 30 novembre. Dette forme di caccia possono essere svolte nel rispetto di quanto stabilito dal calendario regionale.
La caccia alla selvaggina migratoria dal 1 dicembre al 31 gennaio è consentita per complessive tre giornate settimanali ad esclusione del martedì e venerdì a scelta del cacciatore sia da appostamento che in forma vagante. La caccia al daino è vietata. La caccia alla pernice rossa è vietata.
La caccia al cinghiale e la caccia da appostamento fisso per la fauna migratoria sono regolamentati secondo specifici regolamenti provinciali. La caccia alla stanziale si chiude l’11 dicembre.
LA SPEZIA. La caccia alla lepre è consentita fino al 27 novembre su tutto il territorio dell’Atc, la caccia alla rossa e alla starna sono consentite fino al 27 novembre su tutto il territorio provinciale. La caccia alla migratoria dal 1 ottobre al 30 novembre è consentita per ulteriori due giornate settimanali in tutta la provincia esclusivamente se praticata da appostamento.
Per quanto non specificato valgono le disposizioni del calendario regionale.