Le regole della Regione

Per tutelare volontari e riceventi la Regione ha fissato criteri rigidi di esclusione, permanente o temporanea, del candidato: in particolare, chi è vissuto in una zona malarica nei primi cinque anni di vita o per lo stesso periodo da adulto, è escluso dalla donazione di sangue intero e di piastrine per i tre anni successivi al ritorno dall’ultima visita in una zona endemica. Chi invece si è ammalato in passato, può donare plasma da inviare al frazionamento industriale. Chi viaggia in zone dove sono diffuse malattie tropicali deve aspettare 3 mesi dal rientro prima di poter tornare a donare.