«Una via per Reitano»

(...) E lo fa, chiarisce il consigliere, in quanto appartenente alla «comunità dei calabresi», oltre che come vice presidente dell'associazione Mediterraneo. «Una associazione no profit che raggruppa gli oltre 22 mila calabresi che risiedono a Genova», spiega Aldo Praticò, presidente dell'associazione - e capogruppo di Alleanza nazionale in Comune - che ha presentato una analoga mozione che verrà letta al più presto niente meno che nella storica Sala Rossa di palazzo Tursi.
D'altra parte entrambi i rappresentanti di An sono originari di Reggio Calabria e la madre di Falcone era addirittura compaesana di Reitano scomparso lo scorso 27 gennaio a soli 64 anni. L'associazione Mediterraneo ogni anno organizza uno spettacolo di cabaret, con la compagnia di Zelig, per beneficenza. Nel 2005 i fondi sono andati all'associazione Terre des Hommes che si occupa dell'adozione di bambini a distanza. Nel 2006 alla Gigi Ghirotti, mentre nella terza edizione è stata acquistata una macchina per la radioterapia che è stata donata all'Ist.
Quest'anno sono previsti ben due appuntamenti. Il 30 maggio verrà riproposta la raccolta fondi (per il Gaslini) con uno spettacolo al Vaillant Palace mentre in autunno, per non dimenticare, si sta preparando un grande evento in ricordo proprio di Mino Reitano «in onore del quale chiediamo venga intitolata una strada di Genova», anticipa Praticò a nome di tutta la «comunità dei calabresi» che vive sotto alla Lanterna.