Tra relax e beneficenza i vip veleggiano ad Anzio

Un momento di relax (per i vip) e di solidarietà (in favore di cinque associazioni): è l’istantanea della Regata del cuore 2008 andata in scena nel mare di Anzio e che ha visto il successo di Alba Blu, imbarcazione che vedeva al timone Marco Buglielli, coadiuvato dal tattico Fabio De Grenet, e che a bordo presentava Rodolfo Laganà, Samuela Sardo, Sabrina Ghio, Stefano Palatresi, Antonio Cupo, Alessandro Gucci, Luigi Ferioli e Luigi De Giglio. È stata una giornata di «smile» continui, anche se il pathos della gara non ha certo fatto dimenticare le regate della Coppa America. Ma lo spirito della manifestazione è sin dai suoi albori (siamo alla quarta edizione) solo benefico. Ideata da Antonella Laganà e Giuseppe Barone e organizzata dal Circolo della Vela di Roma e dal comune di Anzio, la kermesse dello spettacolo ha visto ai nastri di partenza una sessantina di vip più o meno noti che alla fine hanno festeggiato l’esito della gara con una cena dove gli sfottò non sono mancati. «Siamo troppo forti, vinciamo sempre noi!», il commento di Rodolfo Laganà e Stefano Palatresi, tre successi in quattro edizioni. La regata si è disputata con cinque imbarcazioni della classe Beneteau First 40.7, senza spinnaker, su percorso a bastone di lunghezza ridotta; e i team, oltre all’armatore e a un esperto velista, erano interamente formati da celebrità del mondo dello spettacolo. Tornando alla Coppa America, mentre andava in scena la Regata del cuore, a Rijeka alcuni manager romani, ideatori del progetto Fuxia challenge, hanno firmato un accordo con il circolo velico locale per accoppiare l’imbarcazione formata da sole veliste alla Croazia, al debutto nell’America’s cup 2011. Che vedrà due novità sostanziali (la Croazia e una barca al femminile) e su entrambe l’imprimatur della Città eterna.